pagliaro-rechtsanwalt

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il nuovo diritto di appalto in Germania si applica ai contratti conclusi dopo il 1. gennaio 2018. I contratti già conclusi ed i contratti conclusi entro il 31 dicembre 2017 incluso sono pertanto disciplinati dalla legge precedente.

diritto appalto germania

La nuova legge prevede un gran numero di modifiche. Le principali innovazioni riguardano

  • il ricorso del fornitore in caso di difetti dell'articolo acquistato
  • i pagamenti anticipati. Come acconto, il contraente può chiedere l'80 per cento di un compenso supplementare offerto, se le parti non hanno concordato l'importo del risarcimento supplementare, e se non vi è una decisione giudiziaria diversa (§ 650c par. 3 frase 1 BGB N.F.). Se in seguito, risulta per un imprenditore un pagamento in eccesso, il contraente deve pagare interessi di mora sull'importo indebitamente versato dal ricevimento (§ 650c par. 3 frase 3 e 4 BGB N.F.), che può assumere dimensioni significative, a seconda del caso specifico.
  • il diritto di recesso: la nuova legge prevede ora per la prima volta per i committenti e gli artigiani espressamente il diritto alla risoluzione senza preavviso per giusta causa (§ 648a BGB n. F)
  • finzione dell´accettazione: Secondo le nuove regole, l´accettazione si verifica quando l'acquirente non si esprime sulla richiesta di accettazione entro un termine ragionevole fissato dal contraente dopo il completamento o se rifiuta l'accettazione senza nominare alcun difetto (§ 640 Par. 2 BGB n.F.). Esistono delle particolarità nel caso in cui gli acquirenti sono anche consumatori.

Esistono altre caratteristiche speciali per

  • Il cosiddetto contratto di costruzione, quindi, un contratto per la produzione, il restauro, la rimozione o la ricostruzione di un edificio. E´ stato recentemente introdotto nella disposizione BGB un diritto dell´acquirente, nel caso in cui l´acquirente desidera un cambiamento nel successo aziendale concordato o un cambiamento che è necessario per raggiungere il successo aziendale concordato (§ 650b BGB N.F.).
  • la remunerazione dei servizi di cambiamento; È anche nuovo che, il contraente può richiedere il risarcimento per un maggiore sforzo al fine di raggiungere il successo del lavoro se la pianificazione non è stata trasferita a lui (§ 650c Abs. 1 S. 2 BGB n. F).
  • Il mutuo per la sicurezza del commercio edilizio (§ 650e BGB n. F) e la sicurezza del commercio edilizio (§ 650f BGB n. F); I consumatori che hanno stipulato un contratto di consumatore per la costruzione (ai sensi del § 650i BGB n. F) o un contratto di costruzione (ai sensi del § 650u BGB n. F) devono ora, in linea di principio, non fornire alcuna garanzia per gli edifici (§ 650f Abs. 6 Nr. 2 BGB n.F.)
  • Determinazione dello stato in caso di accettazione rifiutata
  • La fattura finale è la data di scadenza    
    Secondo la nuova legge, la remunerazione – la fattura finale - è dovuto quando l'acquirente ha accettato l'adempimento del contraente e l'appaltatore ha fornito all'acquirente una fattura finale verificabile (§ 650g paragrafo 4 n. 2 i.V.m. 2 BGB n.F.).
  • Le risoluzioni dei contratti di costruzione devono ora essere dichiarate per iscritto (§ 650h BGB n.F.), ma ciò corrispondeva già alla pratica costruttiva. La risoluzione in forma di testo, ad esempio tramite semplice e-mail, non è più sufficiente.

Norme speciali anche per i contratti di appalto per consumatori:

Per soddisfare il "bisogno speciale di tutela" del consumatore nella conclusione di importanti contratti di costruzione, il legislatore ha introdotto regole speciali aggiuntive per contratto di costruzione dei consumatori nei §§ 650i BGB N.F. e segg. In generale, le nuove regole rendono l'appaltatore più responsabile in un contratto di costruzione dei consumatori, in quanto impongono, in alcuni casi, significativi obblighi aggiuntivi o diritti aggiuntivi al consumatore. Uno dei cambiamenti più importanti è quello nel § 650j BGB n.F., il regolamentato obbligo del contraente di fornire al consumatore in tempo utile prima della conclusione del contratto una dettagliata descrizione dell´edificio. Il contenuto obbligatorio di questa specifica descrizione riguarda il tipo e la portata del servizio offerto, i dati dell'edificio, se del caso, le informazioni sugli standard di protezione antincendio e isolamento acustico, se del caso, la descrizione del lavoro interno e informazioni sul tempo di completamento o sulla durata del lavoro previsto. L'obbligo di preparare la descrizione dell'edificio viene meno solo se il consumatore, ad esempio tramite suo architetto, fa personalmente la specifica pianificazione. Se non diversamente concordato, il contenuto della descrizione dell'edificio diventa anche il contenuto del contratto successivo. Successive deviazioni dalla descrizione dell'edificio in genere portano a difetti nei lavori di costruzione dell'appaltatore.

  • Diritto di revoca del consumatore - Un altro cambiamento significativo è che il consumatore ha diritto di recesso dal contratto di costruzione entro un periodo di 14 giorni dal ricevimento della cancellazione (dopo la conclusione del contratto) (§ 650l BGB n. F.). Se il contraente dimentica le istruzioni o non aderisce ai rigorosi requisiti di formulazione della legge, il consumatore può revocarlo entro a 1 anno e 14 giorni dopo la conclusione del contratto, indipendentemente dal fatto che i lavori di costruzione siano stati avviati o addirittura completati. In questo caso, il consumatore potrebbe dover pagare solo un risarcimento, che può essere inferiore alla remunerazione inizialmente concordata.
  • Disposizioni speciali per pagamenti in acconto e garanzie reali. Se l'appaltatore richiede pagamenti rateali, essi non possono superare il 90% della retribuzione totale pattuita in base alle nuove disposizioni (§ 650m comma 1 BGB n.F.). Inoltre, non appena l'appaltatore richiede o accetta pagamenti a rate, può accettare una garanzia per la sua richiesta di risarcimento di un massimo del 20% della retribuzione concordata o di un massimo del pagamento rateale successivo. Una garanzia pari al 100% della sua richiesta di compenso può essere reclamata dal contraente solo se garantisce anche il 100% e non accorda pagamenti in acconto.
  • Redazione e consegna dei documenti. L´appaltatore deve preparare in tempo utile prima dell'inizio dell'esecuzione i documenti di pianificazione che il consumatore deve dimostrare all'autorità che la prestazione è eseguita in conformità con le norme di diritto pubblico pertinenti verso le autorità e consegnarle al consumatore. Questo obbligo del contraente viene meno qualora il consumatore stesso o un rappresentante da lui designato (in particolare un architetto) redige i requisiti di pianificazione essenziali. Inoltre, al più tardi con il completamento dei lavori, il contraente deve produrre e consegnare i documenti al consumatore, che quest'ultimo necessita per dimostrare alle autorità che le prestazioni sono state effettivamente eseguite in conformità con il diritto pubblico pertinente.

Nuove regole speciali anche per il contratto di architetto ed appaltatore

Contratto di architetto

Oltre alle nuove norme sul contratto di lavoro generale, sul contratto di costruzione e sul contratto per i consumatori, la riforma della legge ha anche disciplinato per la prima volta i contratti degli architetti / ingegneri e degli appaltatori nel BGB. Nella misura in cui gli obiettivi essenziali di pianificazione e monitoraggio non sono ancora stati concordati, l'architetto / ingegnere deve prima preparare una base di pianificazione per determinare questi obiettivi, che deve poi presentare all'acquirente insieme a una stima dei costi (la cosiddetta fase di determinazione dell'obiettivo, § 650p (2) BGB nF ). Dopo la presentazione di questi documenti, il cliente può disdire entro due settimane (diritto speciale di risoluzione secondo § 650r Abs. 1 BGB n.F.). Se l'acquirente è un consumatore, il diritto di recesso scade dopo due settimane, ma solo se, al momento della presentazione dei documenti in formato testo, informa sul diritto di recesso, sul periodo in cui può essere esercitato e sulle conseguenze legali della risoluzione da parte dell'architetto - / L'ingegnere è. L'architetto / ingegnere può esigere in futuro dall'accettazione dell'ultima prestazione del contraente che esegue un'accettazione parziale dei servizi da lui forniti fino ad allora (§ 650 BGB n.F.). Se l'acquirente rivendica in futuro l'architetto / ingegnere a causa di un errore di monitoraggio, che ha portato a un difetto nell'edificio o nell'area esterna, quest'ultimo può rifiutarsi di pagare se (a) il contraente dell'esecuzione è anche responsabile del difetto e (b) l'acquirente non ha ancora stabilito con esito negativo per il contraente un termine ragionevole per l'esecuzione supplementare (§ 650t BGB n. F). In aggiunta alle disposizioni generali del Contratto di lavoro (§§ 631 - 650 BGB) si applicano in linea di principio al contratto di architetto / ingegnere, le singole disposizioni che sono regolate dal contratto di costruzione, in particolare le disposizioni sul diritto di modifica / disposizione dell'acquirente (§ 650b BGB nF) , alla regolazione di compensazione con l'ordine di modifica (in parte, § 650c BGB nF), l'ipoteca di sicurezza del commercio edile (§ 650e BGB nF), la sicurezza costruttori (§ 650f BGB nF), la determinazione dello stato in caso di accettazione rifiutata, fattura finale (§ 650g BGB nF) e la forma scritta di risoluzione (§ 650h BGB nF).

Contratto di costruzione

Per il contratto di costruzione è stato espressamente regolato (§ 650u BGB n.F.) che in termini di costruzione o conversione si applicano le disposizioni generali sul contratto, sul contratto di costruzione e sul contratto con il consumatore. Le eccezioni a questo sono, tuttavia, in particolare: Il diritto del cliente di risolvere il contratto (§ 648 BGB n.F.), il diritto di recesso per giusta causa (§ 648a BGB n.F.).

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Gian Luca Pagliaro 


corrente

  • 9/18: Attenzione alla prescrizione in Germania al 31.12.2018

    Attenzione alla Prescrizione in Germania - Affari all’estero con imprese tedesche

    I creditori italiani che lavorano nel mercato tedesco devono fare attenzione alla possibile prescrizione anticipata dei loro crediti.

    per saperne di più

     

     
  • 8/18: Copie e coniugi italiane al estero. A partire dal 29.01.2019 entra in vigore il nuovo regolamento sulla comunione legale

    A partire dal 29. gennaio 2019 i casi internazionali saranno disciplinati dal regolamento europeo sui regimi patrimoniali tra coniugi (regolamento (UE) n. 2016/1104 del 24.6.2016 e regolamento (UE) n. 2016/1103 del 24.6.2016). Per saperne di più

     
  • 7/18: Fisco Germania: Dal 1° gennaio 2019 entra in vigore la nuova legge che costringe gli operatori nel mercato elettronico

    Il 1° agosto 2018 il Consiglio federale ha approvato il disegno di legge presentato dal Ministero federale delle finanze per combattere le frodi IVA in relazione agli scambi di merci su Internet. A partire da gennaio 2019, gli operatori del mercato elettronico saranno tenuti a raccogliere alcuni dati dai loro commercianti. Inoltre, gli operatori sono esposti al rischio di responsabilità civile per l'imposta sulla cifra d'affari non pagata derivante dalla negoziazione attraverso la loro piattaforma. Se un commerciante di merce trattata sulla piattaforma online non paga correttamente l'IVA sulla cifra d'affari, il gestore della piattaforma può essere ritenuto responsabile. Tuttavia, gli operatori possono escludere la responsabilità se possono fornire un certificato (o una conferma elettronica dopo l'introduzione della procedura di consultazione).

     
  • 6/18: Sentenza Cassazione Tribunale Previdenza Sociale (BSG) del 14.3.2018: Per gli azionisti della GmbH in Germania

    Amministratore delegato azionista di minoranza regolarmente soggetto a contributi previdenziali.Cumulo della carica di amministratore con l`attività di lavoro subordinato dirigenziale.

    Se l'amministratore delegato di una GmbH, socio di minoranza, non è in grado di impedirgli decisioni sgradevoli, è tenuto a versare i contributi previdenziali in qualità di dipendente. Il Tribunale federale Previdenza Sociale lo ha confermato in due procedimenti. Se l'amministratore delegato non è un azionista di maggioranza, si presume in via eccezionale l'esistenza di un potere legale che esclude il lavoro dipendente se detiene esattamente il 50% delle azioni o se dispone di una minoranza di blocco totale (effettiva) in virtù di una partecipazione inferiore in virtù di disposizioni statutarie esplicite che gli impediscono di ricevere istruzioni dall'assemblea.
    Si noti che gli accordi in materia di obblighi previsti dalla legge al di fuori dello statuto non sono di norma adatti a definire lo status di sicurezza sociale di un partner e di un amministratore delegato.

     
  • 5/18: Dal 25.05.2018 entra in vigore il regolamento sulla protezione dei dati - GDPR anche in Germania

    Il Regolamento CE, Parlamento Europeo 27/04/2016 n° 679, G.U. 04/05/2016 entra in vigore in Germania. Alle regole europee saranno aggiunte le modifiche della legge privacy, il cosi detto Bundesdatenschutzgesetz (BDSG). Attenzione: Secondo l`art 38 della legge privacy tedesca(BDSG) ogni azienda/titolare deve nominare un Responsabile della Protezione dei Dati qualora supera i 10 dipendenti che, per loro incarico e/o finalità, eseguono una elaborazione dei dati personali.

     
  • 3/2018: Fisco Germania. Pubblicato il nuovo regolamento sull impostazione IVA di dati e Bitcoin

    Così si esprime il Ministero della Finanza con la circolare del 07/02/2018 Germania circa i seguenti punti

     
  • 2/18: Nuova legge sui contratti di appalto: cosa cambia dal 1 ° gennaio 2018 in Germania

    Il legislatore tedesco ha deciso di riformare la legge sui contratti di appalto esistente e, nel dettaglio, di adattarla alle particolarità del contratto di costruzione. I nuovi paragrafi 631 e seguenti del Codice civile tedesco (BGB), in particolare, comprendono esplicitamente varie disposizioni per il contratto di costruzione o di costruzione dei consumatori. Ma anche il contratto di architetto e di costruzione viene ridefinito dalla legge.

    per saperne di più

     
  • 1/18: Entra in vigore la riforma sull impostazione degli investimenti in Germania

    Dal 1° gennaio 2018 entra in vigore il nuovo sistema sull` impostazione di fondi e redditi su capitale in Germania

    vedi

     
  • 5/17: Agente Commerciale: Prescrizione diritto di indennità Germania

    Nella giurisdizione tedesca, la richiesta dell’estratto di contabilità da parte dell agente costituisce uno degli strumenti più forte nei confronti del preponente. Vedete anche il ns. articolo "L`agente commerciale - procedimento giudiziale in Germania". Rispettivamente alla legislazione applicabile tedesca, si discute da anni se il termine di prescrizione decorre dal momento della scadenza delle provvigioni, oppure nella fase del fine rapporto, intendendo l`istanza un  diritto subordinato alla richiesta di indennità. Visto le varie voci nella Giurisprudenza Superiore, sarà la Cassazione Federale, Sezione Civile, (Bundesgerichtshof) a decidere in questo autunno/inverno il termine di decorrenza.

     
  • 1/17: Dal 1. gennaio 2017: scambio di Informazioni fiscali tra Svizzera, Italia e Germania

    Dal 1° gennaio 2017 la Svizzera raccoglierà per la prima volta dati che scambierà nel 2018 con oltre 100 paesi nel mondo.L’accordo con l’UE sullo scambio automatico di informazioni si applica a tutti i 28 Stati membri ed è valido anche per Azzorre, Gibilterra, Guadalupa, Guyana Francese, Isole Åland, Isole Canarie, Madeira, Martinica, Mayotte, Riunione e Saint Martin e riprende integralmente lo standard globale per lo scambio automatico di informazioni a fini fiscali dell’OCSE (standard globale).

     

Sede dello studio:

Dürener Straße 430
50858 Köln

Sede:

Breite Str. 161-167 (Mevissenhaus)
50667 Köln

tel. 0221 9483939 (deutsch/englisch)
tel. 0221 9483941 (italienisch)
fax. 0221 9483940

Haben Sie Fragen?
Schreiben Sie uns eine e-mail: kanzlei@ra-pagliaro.de


nach oben scrollen

Questo sito Web utilizza i cookie
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci per analizzare il traffico sul nostro sito. I cookie sono piccoli file di testo utilizzati dalle pagine Web per rendere l'esperienza dell'utente più efficiente. Per legge, possiamo utilizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del tuo permesso. Questa pagina utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posizionati sulle nostre pagine.