pagliaro-rechtsanwalt

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

1. BITCOINS

Secondo quanto annunciato dalla Corte Europeo, le Bitcoins non sarebbero da intendere quali oggetti ai sensi dell’art 14 del MwStSysRL (Direttive sul sistema di imposta sul valore aggiunto), fungendo questi soltanto come metodo di pagamento e dunque essendo equiparabilli a moneta convenzionale. Per tale motivo quei fatturati risultanti incerti, corrisponderebbero soltanto a prestazioni di servizio, come affermato nell’ art 24 MwStSysRL, e non di distribuzione. Il sig. Hedqvist e contraenti trattavano per mezzo del corrispettivo conio; la controprestazione consiste dell’arco di tempo del cambio di valuta. In tal modo la fattispecie coincide con la sentenza della corte Europea pronunciata il 14.07.1998 (C-172/96 – Corte Europea 1998, I-4387 “First National Bank”). Nel caso concreto si tratterebbe di una prestazione a titolo oneroso. La Corte Europea si è pronunciata inoltre in riferimento all’art 135 comma 1 lettere d-f del MwStSysRL circa lo sgravio fiscale, seppur lo scopo di tale legge consista nel superamento di complicazioni dell’indagine sull’imponibile e della tassa sul valore aggiunto detraibile. La Corte nega l’applicazione dell’art 135 comma 1 lettera d-f MwStSysRL, il quale alleggerisce i movimenti d’affari in operazione di conferimento e nel movimento di conti correnti, pagamenti e bonifici, cosí come anche di credito, assegni e altro genere di titoli commerciali con a motivazione secondo cui le Bitcoins sono un, per cosí dire, metodo di pagamento contrattuale. Rinnegata è anche la caratteristica delle Bitcoins quali note di credito ai sensi dell’art. 135 comma 1 lettera f MwStSysRL. Con ciò la Corte Europa conferma l’applicazione dell’art. 135 comma 1 lettera e MwStSysRL, ovvero al fine dello sgravio fiscale a favore di fatturati che si rifanno a valute estere, banconote e monete, le quali a loro volta sono regolari mezzi di pagamento. Tale norma secondo ratio legis dovrebbe venir applicata alle Bitcoins, servendo questi a nessun altro scopo se non a quello di fungere da metodo di pagamento (dovesse anche non trattarsi di tale).

2. Circolare del Ministero della Finanza del 07/02/2018 Germania

La Circolare del Ministero Federale della Finanza tira le conclusioni in riferimento alla sentenza della Corte Europea nella causa “Hedqvist”. Nella circolare le valute virtuali vengono equiparati ai regolari metodi di pagamento, per quanto queste vengano riconosciute ed utilizzate per analogia come alternativo metodo di pagamento contrattuale immediato tra utenti finanziari. In questo caso le Bitcoins vengono trattate in qualità di onere. In tal modo il loro utilizzo viene equiparato ai metodi di pagamento convenzionali. In caso di pagamento in Bitcoin l’onere della parte pagante si orienta in base al valore opposto nel conio dello stato membro, in cui la prestazione ha luogo e nel momento in cui essa viene realizzata. L’applicazione analoga dell’art. 91 comma 2 MwStSysRL prevede che il cambio avvenga nell’ultimo tasso di vendita pubblicata (per esempio su internet per mezzo di portali di cambio). Quest’ultimo deve essere documentato dall’impresa pagante. 

Così si esprime dunque il Ministero Federale della Finanza con la circolare circa i seguenti punti:

Wallet: L’acquisto è imposto a detrazione fiscale, fino a quando è posta una tassa sull’acquisto del wallet. Questa rappresenta un altro servizio prestato per vie elettroniche ai sensi del § 3a comma 5 frase 2 nr. 3 UStG (legge relativo all’imposta sull’entrata), il quale servizio risulta essere soggetto a tassazione secondo § 3a comma 2 frase 1 UStG.

Mining: si tratta di una pratica non imponibile. La concezione di nuove Bitcoins attraverso la soluzione di algoritmi matematici non ha luogo in ambito del rapporto di scambio di prestazioni. Nella circostanza in cui la tassa di transazione debba essere pagata, si parla in questo caso di una prestazione volontaria non piú legata alle prestazioni dei miner.

Piattaforma di commercio: l’attività di una piattaforma di commercio diventa imponibile, nel momento in cui per l’acquisizione e alienazione di bitcoins, il titolare mette a disposizione degli utenti di mercato la piattaforma di commercio online, quale piazza di mercato tecnica. Si tratta della realizzazione del mero sviluppo informatico, per cui il § 4 Nr.8 UStG non prevede alcuno sgravio fiscale. Provvede il titolare della piattaforma all’acquisto e alla vendita di Bitcoins in qualità di mediatore a titolo personale, si giunge allora ad uno sgravio fiscale ai sensi del § 4 Nr. 8 lettera b UStG.

3. Altre valute virtuali

Le altre valute virtuali verranno equiparate ai metodi di pagamento regolari sino a quando i compartecipi della transazione riconoscono e accettano tali valute in qualità di alternativo metodo di pagamento contrattuale e indiretto, e le stesse servono ad alcun altro scopo, se non all’impiego quale metodo di pagamento. 

4. Integrazione dell’UStAE (Regolamento sull applicazione Iva)

Nella sezione 4.8.3, dopo il comma 3 è stato aggiunto il seguente nuovo comma, 3a: “Le cosiddette valute virtuali (criptovalute,, per esempio le bitcoins) vengono equiparate al regolari metodi di pagamento, per quanto esse sono state accettate dai compartecipi alla transazione quali alternativi metodi di pagamento contrattuali e indiretti e, tali “valuti virtuali”, servono all’esclusivo impiego come metodo di pagamento (cfr. Sentenza della Corte Europea nella gazzetta tributaria federale, BStBl II 2018, 211). Ciò non ha validità per le poste in denaro nei giochi virtuali (cosiddetta moneta da gioco o Ingame-moneta, spesso coinvolta nei giochi online).”

 


corrente

  • 9/18: Attenzione alla prescrizione in Germania al 31.12.2018

    Attenzione alla Prescrizione in Germania - Affari all’estero con imprese tedesche

    I creditori italiani che lavorano nel mercato tedesco devono fare attenzione alla possibile prescrizione anticipata dei loro crediti.

    per saperne di più

     

     
  • 8/18: Copie e coniugi italiane al estero. A partire dal 29.01.2019 entra in vigore il nuovo regolamento sulla comunione legale

    A partire dal 29. gennaio 2019 i casi internazionali saranno disciplinati dal regolamento europeo sui regimi patrimoniali tra coniugi (regolamento (UE) n. 2016/1104 del 24.6.2016 e regolamento (UE) n. 2016/1103 del 24.6.2016). Per saperne di più

     
  • 7/18: Fisco Germania: Dal 1° gennaio 2019 entra in vigore la nuova legge che costringe gli operatori nel mercato elettronico

    Il 1° agosto 2018 il Consiglio federale ha approvato il disegno di legge presentato dal Ministero federale delle finanze per combattere le frodi IVA in relazione agli scambi di merci su Internet. A partire da gennaio 2019, gli operatori del mercato elettronico saranno tenuti a raccogliere alcuni dati dai loro commercianti. Inoltre, gli operatori sono esposti al rischio di responsabilità civile per l'imposta sulla cifra d'affari non pagata derivante dalla negoziazione attraverso la loro piattaforma. Se un commerciante di merce trattata sulla piattaforma online non paga correttamente l'IVA sulla cifra d'affari, il gestore della piattaforma può essere ritenuto responsabile. Tuttavia, gli operatori possono escludere la responsabilità se possono fornire un certificato (o una conferma elettronica dopo l'introduzione della procedura di consultazione).

     
  • 6/18: Sentenza Cassazione Tribunale Previdenza Sociale (BSG) del 14.3.2018: Per gli azionisti della GmbH in Germania

    Amministratore delegato azionista di minoranza regolarmente soggetto a contributi previdenziali.Cumulo della carica di amministratore con l`attività di lavoro subordinato dirigenziale.

    Se l'amministratore delegato di una GmbH, socio di minoranza, non è in grado di impedirgli decisioni sgradevoli, è tenuto a versare i contributi previdenziali in qualità di dipendente. Il Tribunale federale Previdenza Sociale lo ha confermato in due procedimenti. Se l'amministratore delegato non è un azionista di maggioranza, si presume in via eccezionale l'esistenza di un potere legale che esclude il lavoro dipendente se detiene esattamente il 50% delle azioni o se dispone di una minoranza di blocco totale (effettiva) in virtù di una partecipazione inferiore in virtù di disposizioni statutarie esplicite che gli impediscono di ricevere istruzioni dall'assemblea.
    Si noti che gli accordi in materia di obblighi previsti dalla legge al di fuori dello statuto non sono di norma adatti a definire lo status di sicurezza sociale di un partner e di un amministratore delegato.

     
  • 5/18: Dal 25.05.2018 entra in vigore il regolamento sulla protezione dei dati - GDPR anche in Germania

    Il Regolamento CE, Parlamento Europeo 27/04/2016 n° 679, G.U. 04/05/2016 entra in vigore in Germania. Alle regole europee saranno aggiunte le modifiche della legge privacy, il cosi detto Bundesdatenschutzgesetz (BDSG). Attenzione: Secondo l`art 38 della legge privacy tedesca(BDSG) ogni azienda/titolare deve nominare un Responsabile della Protezione dei Dati qualora supera i 10 dipendenti che, per loro incarico e/o finalità, eseguono una elaborazione dei dati personali.

     
  • 3/2018: Fisco Germania. Pubblicato il nuovo regolamento sull impostazione IVA di dati e Bitcoin

    Così si esprime il Ministero della Finanza con la circolare del 07/02/2018 Germania circa i seguenti punti

     
  • 2/18: Nuova legge sui contratti di appalto: cosa cambia dal 1 ° gennaio 2018 in Germania

    Il legislatore tedesco ha deciso di riformare la legge sui contratti di appalto esistente e, nel dettaglio, di adattarla alle particolarità del contratto di costruzione. I nuovi paragrafi 631 e seguenti del Codice civile tedesco (BGB), in particolare, comprendono esplicitamente varie disposizioni per il contratto di costruzione o di costruzione dei consumatori. Ma anche il contratto di architetto e di costruzione viene ridefinito dalla legge.

    per saperne di più

     
  • 1/18: Entra in vigore la riforma sull impostazione degli investimenti in Germania

    Dal 1° gennaio 2018 entra in vigore il nuovo sistema sull` impostazione di fondi e redditi su capitale in Germania

    vedi

     
  • 5/17: Agente Commerciale: Prescrizione diritto di indennità Germania

    Nella giurisdizione tedesca, la richiesta dell’estratto di contabilità da parte dell agente costituisce uno degli strumenti più forte nei confronti del preponente. Vedete anche il ns. articolo "L`agente commerciale - procedimento giudiziale in Germania". Rispettivamente alla legislazione applicabile tedesca, si discute da anni se il termine di prescrizione decorre dal momento della scadenza delle provvigioni, oppure nella fase del fine rapporto, intendendo l`istanza un  diritto subordinato alla richiesta di indennità. Visto le varie voci nella Giurisprudenza Superiore, sarà la Cassazione Federale, Sezione Civile, (Bundesgerichtshof) a decidere in questo autunno/inverno il termine di decorrenza.

     
  • 1/17: Dal 1. gennaio 2017: scambio di Informazioni fiscali tra Svizzera, Italia e Germania

    Dal 1° gennaio 2017 la Svizzera raccoglierà per la prima volta dati che scambierà nel 2018 con oltre 100 paesi nel mondo.L’accordo con l’UE sullo scambio automatico di informazioni si applica a tutti i 28 Stati membri ed è valido anche per Azzorre, Gibilterra, Guadalupa, Guyana Francese, Isole Åland, Isole Canarie, Madeira, Martinica, Mayotte, Riunione e Saint Martin e riprende integralmente lo standard globale per lo scambio automatico di informazioni a fini fiscali dell’OCSE (standard globale).

     

Sede dello studio:

Dürener Straße 430
50858 Köln

Sede:

Breite Str. 161-167 (Mevissenhaus)
50667 Köln

tel. 0221 9483939 (deutsch/englisch)
tel. 0221 9483941 (italienisch)
fax. 0221 9483940

Haben Sie Fragen?
Schreiben Sie uns eine e-mail: kanzlei@ra-pagliaro.de


nach oben scrollen

Questo sito Web utilizza i cookie
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci per analizzare il traffico sul nostro sito. I cookie sono piccoli file di testo utilizzati dalle pagine Web per rendere l'esperienza dell'utente più efficiente. Per legge, possiamo utilizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del tuo permesso. Questa pagina utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posizionati sulle nostre pagine.